Skip navigation

il tuo amico, quello bravo, quello che scrive bene. quello che ti ha presentato il libro, ecco, proprio lui. ti chiama e ti chiede di presentargli il libro. giovedì. il suo. quello scritto bene. nel tuo paese sono tutti pazzi. siete, meglio.

Annunci

la poesia non serve capirla, va ascoltata, come la musica. sì, la poesia è la musica delle parole.

il problema dei libri non è scriverli, è doverli presentare. che ti diano una tastiera, solleverai il mondo, ti hanno dato una presentazione e ci sei sprofondato.

pisa col sole è una città bellissima, pisa col freddo è una città bruttissima. non esistono posti sbagliati, solo momenti sbagliati.

mood del venerdì, di questo venerdì.

domani prima presentazione del nuovo libro. te la fai addosso da una settimana. cambiati le mutande prima di andarci.

Tekne 3

La moltiplicazione delle foglie forma i prati, quella delle rocce forma le Dolomiti, quella delle gocce d’acqua forma il mare.

Ettore Sottsass, 1964

In prigione la mancanza di spazio è compensata da un’abbondanza di tempo.

Iosif Aleksandrovič Brodskij

hai bisogno di regole, anche nel mestiere. sei caotico, confusionario, distratto, incasinato. una vita così, cialtrona, trasandata, stracciona. col tempo si dovrebbero capire le regole. le regole impongono scelte, educano i comportamenti, ti crescono abituandoti al bivio, anche a quello irreparabile da cui non si torna indietro. solo ora lo capisci, lo hai scritto senza saperlo, lo leggi e te lo spieghi. hai scritto un libro sulla regola. si scrive sempre di qualcosa che ci piacerebbe, un altrove irraggiungibile. chi lo fa scientemente e chi no, tu no.

robinson

il black friday quando sei senza una lira.