Skip navigation

vento di mare, forte, denso, sapido. annusi l’aria, faccia a ponente. chiudi gli occhi, t’immagini il tuo scoglio sull’argentario, quando pescavi di notte con gli amici. ti par di sentirle le onde, gli schizzi addosso, l’umido appiccicoso della salsedine. illuso, son passati mille anni, quello scoglio è a più di duecento chilometri. li riapri, è buio, fa freddo. rientri in casa, leccandoti le labbra. sembrano salate. ti scappa un sorriso.

Annunci

scrivi se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: